Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5



Il procuratore del giocatore, Federico Pastorello, ha illustrato la situazione dalle pagine del Corriere dello Sport: "Considerando il percorso di Antonio ci aspettavamo questo riconoscimento. C'è rimasto male. Non è mancanza di rispetto nei confronti di Biglia. Credo che il capitano non sia solo una questione di spogliatoio, ma identifica e rappresenta una città, una tifoseria. Come rappresentatività ha dimostrato abbastanza in questi tre anni e mezzo. Pioli ha scelto in altro modo. Candreva ci teneva, continuerà il suo percorso come ha sempre fatto. Tengo conto che ogni estate ci sono quattro o cinque club che vogliono Antonio, ma neppure è mai stato fissato un appuntamento". Il caso è aperto, Pioli proverà a chiuderlo in fretta. 

About Fattore Campo

Appassionati di tecnologia e calcio danno sfogo alla creatività scrivendo per fattorecampo.com
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top