Slider[Style1]

Style2

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5



Criscito ha dato la sua disponibilità a tornare in Serie A, ma ci sono due ostacoli che chi lo vuole deve considerare. In primis il contratto, fino al 2018, con in ingaggio vicino ai 3 milioni di euro, in secondo luogo le richieste dello Zenit San Pietroburgo, che non ha necessità di fare cassa e chiede almeno 10 milioni di euro. L'Inter valuta il difensore cresciuto nella Juventus solo in prestito con diritto di riscatto, uno scenario che potrebbe cambiare solo in caso di partenze di Nagatomo e D'Ambrosio. Criscito non è il solo nome per la fascia sinistra: nel mirino ci sono sempre Masuaku dell'Olympiacos e Alex Telles del Galatasaray.

About Fattore Campo

Appassionati di tecnologia e calcio danno sfogo alla creatività scrivendo per fattorecampo.com
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Post a Comment


Top